All rigths reserved.

follow us:

IL FILM

Apein j’uouvre les yeux - Appena apri gli occhi

(Leyla Bouzid , 2015)

 

Bellissimo film di una regista tunisina, vincitore delle Giornate degli Autori al Festival di Venezia 2015.

Tunisi, estate 2010, pochi mesi prima della Rivoluzione. La diciottenne Farah si è appena diplomata e la sua famiglia vorrebbe iscriverla alla facoltà di Medicina. Lei non la pensa allo stesso modo. Canta in un gruppo rock. Vuole vivere, divertirsi, scoprire l’amore e frequentare la città di notte. 

Lei e i suoi amici sono pronti alla Primavera Araba, ma il controllo politico in cui si muovono non lo è affatto.

Dice la regista " C’era un’atmosfera particolare quell’estate, la sensazione di essere in un vicolo cieco e che qualcosa, da un momento all’altro, stesse per esplodere. I giovani erano in tumulto, facevano resistenza attraverso la musica, i blog, Internet e il loro stesso esistere. È da loro che è arrivata la spinta per ciò che è accaduto dopo, è da loro che proviene l’energia di questo film. Farah è una di queste giovani che cerca di vivere pienamente, nonostante la pressione della famiglia e uno stato di polizia onnipresente".

L'OSPITE

Gaia Furrer - Programmatrice e Selezionatrice Giornate degli Autori di Venezia

Nata in Toscana nel 1975 si è laureata in Storia e critica del Cinema all’Università “La Sapienza” di Roma con una tesi sul cinema di John Cassavetes. Dal 2001 al 2004 ha collaborato con Italia Cinema (attuale FilmItalia) curando alcuni progetti nazionali e internazionali. È stata responsabile della segreteria artistica, delle edizioni e della programmazione del Viareggio Film Festival-Europa Cinema & Tv 2001, del Monte Carlo Film Festival de la Comédie (2002-2004), del 51° Premio Saint-Vincent per il Cinema – Grolle d’oro. Dal 2004 è responsabile dell’ufficio cinema e programmer delle Giornate degli Autori - Venice Days e del Noir in Festival.