FEMALE TOUCH - Il tocco femminile nel cinema.


Questo weekend

11 Novembre LIBERAMI (Miglior Film 'Orizzonti' Venezia 73)

12 Novembre CAROL (palma d'oro Miglior Interpretazione femminile Cannes 2015


10 DONNE, 10 FILM A CUI HANNO LAVORATO Ogni serata proiezione e a seguire incontro Giunge alla II Edizione la rassegna ‘FEMALE TOUCH - Il tocco femminile nel cinema’, dedicata alle professioniste dell'industria creativa. 10 film e 10 incontri per approfondire con il pubblico l'aspetto del lavoro delle donne nell'audiovisivo. Un excursus dall'interno su quello che è il lavoro di creazione nelle diverse fasi di un film e su come il femminile interviene sull'opera.

Attrici, autrici, registe, ma anche figure importanti del set, della post-produzione, della comunicazione e della critica.

Questa seconda edizione cade, con drammatica puntualità,

in un momento in cui il mondo dello spettacolo

mette a nudo le sue gravi contraddizioni.

La rassegna si svolge presso la sede di Blue Desk, una sala che ha inaugurato nel 2013 con la retrospettiva completa dei documentari di Werner Herzog e che in questi anni ha proposto cinema e non solo. Un piccolo luogo magico attualmente al centro della campagna di crowdfunding #mydeskisblue (sostenuta da Ken Loach, dalle Pussy Riot e da tanti altri artisti) che si sta portando avanti per salvare l'ennesimo polo culturale dalla macchina amministrativa dell’azienda che ne è proprietaria. La campagna qui.

BLUE DESK

Via Orazio Coclite, 5 (Metro Furio Camillo) La sala è di 40 posti - Prenotazione obbligatoria: info@bluedesk.it Ingresso 5 € - Ridotto ( under 30) 3€ -----------------------

LIBERAMI

Vincitore della sezione “Orizzonti” alla 73° Mostra del Cinema di Venezia, il documentario di Federica Di Giacomo è un film sul ritorno dell’esorcismo nel nostro mondo, quello contemporaneo. Non un film sulla religione dunque, ma sul modo in cui questa può essere vissuta.Ogni giorno la chiesa di Padre Cataldo, ‘instancabile’ esorcista palermitano, si trasforma in una vera e propria sala d’aspetto che pullula di im-pazienti desiderosi di essere liberati dalla propria “possessione”.Ogni martedì alla sua funzione partecipano Anna, Enrico, Gloria, Giulia e molti altri, alla disperata ricerca di una cura per disagi e malesseri che sfuggono a ogni etichetta e soluzione.E la Chiesa ufficiale che fa? La Chiesa risponde a questa emergenza spirituale istituendo una serie di corsi di formazione per sfornare un maggior numero di preti esorcisti. Lungo il film i contrasti tra sacro e profano, tra antico e contemporaneo, tra vita quotidiana ed esorcismi, risultano divertenti, a tratti perfino grotteschi, ed al fondo irrimediabilmente inquietanti. ​​​​Ospite: GRETA DE LAZZARIS (Riprese e fotografia di Liberami)​

Greta De Lazzaris nasce a Marsiglia e studia all’Università d’Aix-Marseille dove si laurea in letteratura indirizzo cinema con una tesi su documentario e autobiografia.Nel 2002 si trasferisce a Roma dove lavora come aiuto e assistente operatore con il direttore della fotografia Marco Onorato in molti film di Matteo Garrone.Come operatore di macchina e direttore della fotografia, oltre al più recente Liberami di Federica Di Giacomo, collabora in vari documentari tra cui L’Orchestra di Piazza Vittorio di Agostino Ferrente, Nadea e Sveta di Maura Delpero e Mineo Housing di Cinzia Castania.Nel 2013 come regista ha realizzato il documentario Rosarno, presentato al Festival di Torino.


CAROL

​Uno dei più rigorosi tra gli indipendenti americani, il regista Todd Haynes (conosciuto per il film Io non sono qui su Bob Dylan), ci porta questa volta nella New York degli anni Cinquanta. Therese Belivet, giovane impiegata in un grande magazzino di Manhattan, incontra Carol, una donna intrappolata in un matrimonio di convenienza e senza amore. L’immediata intesa che nasce tra loro piano piano si trasformerà in un sentimento più profondo, osteggiato dalle rigide e rigorose convenzioni dell’America perbenista. L’oggetto del feroce giudizio in questo caso è l’omosessualità, ma in un mondo di conformismo qualunque vita fuori norma sarebbe deprecabile.Vincitore a Cannes nel 2015 per la miglior interpretazione femminile, e premiato come miglior opera dal New York Film Critic, il lungometraggio è magistralmente interpretato da Cate Blanchett e Rooney Mara, capaci di far vibrare le pagine del romanzo The price of salt.

​​​​Ospite: EMANUELA ROSSI (Doppiatrice di Cate Blanchette)​

Emanuela Rossi è attrice di teatro, cinema e tv, ma paradossalmente è conosciuta soprattutto per essere una delle più brave doppiatrici della sua generazione.La sua voce sta dietro (sopra) alcuni tra i ruoli più famosi del cinema americano e ha dato il timbro alle più importanti attrici americane. Da Inger Nilsonn, interprete di Pippi Calzelunghe, a Carrie-Anne Moss nel ruolo di Trinity nella trilogia di Matrix. Da Brenda Strong nella serie televisiva Desperate Housewives fino ad arrivare alle dive: Nicole Kidman, Jodie Foster, Angelina Jolie, Madonna, Uma Thurman e più recentemente Cate Blanchette.​ -----------------------

BLUE DESK

Via Orazio Coclite, 5 (Metro Furio Camillo) La sala è di 40 posti - Prenotazione obbligatoria: info@bluedesk.it Ingresso 5 € - Ridotto ( under 30) 3€

“FEMALE TOUCH – Il tocco femminile nel cinema” Una produzione Blue Desk Con il contributo della Regione Lazio Un progetto di Daniela Ceselli e Floriana Pinto. A cura di Floriana Pinto Con il patrocinio di MiBACT Direzione Generale Cinema, Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale, Biblioteche di Roma, Roma Lazio Film Commission, Sindacato Nazionale Critici Cinematografici, ANAC Associazione Nazionale Autori Cinematografici, Federazione Unitaria Italiana Scrittori Media Partner: LEFT , Mymovies


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

All rigths reserved.

follow us: