All rigths reserved.

follow us:

I WORKSHOP DEL MEFF

TIME CAPSULE

LABORATORIO TEORICO-PRATICO DI ARTI VISIVE

A CURA DI ANNA MARIA PANZERA 

 

Le TIME CAPSULES sono una delle più interessanti produzioni artistiche di Andy Warhol, concepite per contenere gli oggetti che l’artista raccoglieva nel tempo, reperti di vita quotidiana, capaci di suscitare un ricordo, un’emozione, un pensiero. Archivi personali, da conservare o riutilizzare come materiali d’arte e d’espressione. 

Al giorno d’oggi, gli ARCHIVI – di qualunque tipo essi siano - sono tenuti in grande considerazione nella pratica e nella teoria artistica, tanto che l’ARCHIVE ART è considerata uno dei linguaggi più efficaci del Contemporaneo. Un archivio è tutto ciò che diventa attuale perché è stato conservato nel tempo e, pur portando con sé una storia, è sequenza di un racconto da costruire. 

Visiteremo la mostra, discuteremo le opere di Warhol, cosa comunicano e insegnano; indagheremo i nostri archivi personali e costruiremo la nostra TIME CAPSULE, per confrontare l’epoca in cui viviamo col nostro tempo interiore. 

Chi può partecipare? Il laboratorio è gratuito e rivolto a tutti. Non ci sono limiti al numero delle iscrizioni. 

Quando e come si svolgeranno le attività?

I laboratori si svolgeranno dal 23 al 27 luglio in uno degli spazi del Castello. Il 27 Luglio ci sarà l’allestimento degli elaborati e dal 28 luglio l’allestimento sarà aperto al pubblico. L’orario giornaliero previsto è dalle ore 16.00 alle 19.00. Dopo la visita alla mostra, cercheremo di comprendere l’autore in relazione alla Storia dell’Arte. I giorni seguenti saranno dedicati alla ideazione, progettazione e realizzazione delle TIME CAPSULES di ciascun partecipante. 

Chi cura il laboratorio? 

Mi chiamo Anna Maria Panzera e sono una Storica dell’Arte con esperienza di didattica museale, da me svolta presso il Museo Provinciale Sigismondo Castromediano di Lecce e l’Azienda Palaexpo di Roma. Ho collaborato con il Laboratorio d’Arte di Palazzo delle Esposizioni alla pubblicazione del volume Educare all’Arte. Immagini Esperienze Percorsi. Il mio ultimo lavoro s’intitola FEMM[E]-Arte [eventualmente] femminile, realizzato con l’artista Veronica Montanino in collaborazione con il MAAM-Museo dell’Altro e dell’Altrove di Roma. 

CINEMA IN BREVE

 

WORKSHOP DI CINEMA FINALIZZATO ALLA REALIZZAZIONE DI UN CORTOMETRAGGIO, A CURA DI SIMONE AMENDOLA

 

 

Nei giorni in cui si svolgerà il Messapica Film Festival si terrà un laboratorio di cinema finalizzato alla realizzazione di un cortometraggio. Il laboratorio curato dal regista e drammaturgo Simone Amendola e si svolgerà dal 23 al 27 luglio.

 

Durante il workshop i partecipanti conosceranno le fasi di vita di un film (seppur breve) partendo dall’idea fino ad arrivare al montaggio. Attraverso un lavoro collettivo si deciderà il soggetto, la sceneggiatura, i personaggi, le location.

 

Chi può partecipare?

Il laboratorio è gratuito ed è rivolto a tutti con un limite di partecipanti.

Quando e come si svolgeranno le attività?
I laboratorio si svolgerà dal 23 al 27 luglio in uno degli spazi del Castello. Il primo incontro è previsto per il 23 luglio alle ore 16.00. L’orario giornaliero previsto sarà deciso al primo incontro sulla base delle necessità.

Chi cura il laboratorio? 

Simone Amendola (Roma, 1975) è drammaturgo e cineasta. Dopo molta scrittura per il teatro (nel 2001 vince il Premio Oreste Calabresi che gli vale la pubblicazione di Porta Furba) dal 2003 comincia a cimentarsi con il linguaggio cinematografico, scrivendo copioni e realizzando corti e documentari tra cui il pluripremiato Alisya nel paese delle meraviglie (Premio Ilaria Alpi 2010) che ha contribuito a far emergere il mondo delle seconde generazioni. Nel 2013 realizza lo spettacolo L’uomo nel diluvio, considerato tra i lavori più significativi degli ultimi anni, nel 2014 viene premiato al Premio Solinas per la sceneggiatura della serie I Maya e nel 2016 il suo documentario breve Zaza, Kurd viene presentato nella sezione MigrArti al 73° Festival di Venezia. Nel 2019 pubblica una raccolta dei suoi testi teatrali con Editoria & Spettacolo e vince la borsa di sviluppo del Centro Sperimentale di Cinematografia con il soggetto del film di finzione ‘L'Assassino'.

 

Per info e iscrizioni: messapica@bluedesk.it